lunedì 2 maggio 2016

Lotta Studentesca Avellino Presente!

 DI COSIMO (LOTTA STUDENTESCA), PRIMO MAGGIO DI MANIFESTAZIONI IN DUE PIAZZE IMPORTANTI, TREVISO E MATERA, PER RIPORTARE IL LAVORO GIOVANILE AL CENTRO DELLE POLITICHE NAZIONALI
Roma, 1 maggio 2016 –
Ci spiega l’iniziativa Andrea Di Cosimo, responsabile nazionale di Lotta Studentesca.
“Le due manifestazioni di oggi, in due piazze importanti come Treviso e Matera, sono una grande prova di forza e maturità per Lotta Studentesca. I soliti chiacchieroni di Anpi, studenti di sinistra e antifascisti vari, blaterando di medaglie d’oro per la resistenza, avrebbero voluto fermare ad ogni costo la nostra libertà di scendere in piazza. Ovviamente non ci sono riusciti. Il vecchiume e il marciume, residuo di un mondo di sinistra ormai sconfitto da decenni, non può certo arrestare la nostra gioventù.
Oggi abbiamo segnato una tappa importante all’interno del mondo studentesco. Una forza giovanile e nazional popolare si prende il primo maggio per riportare al centro del dibattito politico la questione del lavoro giovanile. Tematica che i sindacati sono indegni di trattare, essendo tra le cause principali dell’attuale crisi che vede il tasso di disoccupazione fra i venti e i trent’anni del 43%.
Anche portare i ragazzi ai nostri concerti, dove non ci sfascia di droga su canzoni retoriche che inquinano il cervello con testi privi di senso, è una tappa importante per liberare questo paese dalla retorica di sinistra. Noi siamo la vera gioventù d’Italia e siamo pronti a riprenderci ogni spazio.
La prossima tappa saranno le università. Da tempo sono un feudo dei centri sociali che, protetti da professori e polizia, si sentono gli unici autorizzati a rappresentare gli studenti, facendo di fatto da cani da guardia al sistema, incanalando le proteste contro un “fascismo” che vedono solo loro. Fascista Renzi, fascisti i professori, fascista l’Europa, a sentir loro viviamo negli anni ’30. Nel frattempo fanno carriera dividendosi cattedre o usando le università come trampolino per brillanti carriere da politicanti. Come abbiamo fatto nei licei, li spazzermo via e faremo delle università un vero fronte di guerra al sistema, partendo da quella cultura che il pensiero unico vuole unidirezionale.
Lotta Studentesca grazie ad Alliance For Peace and Freedom, il partito paneuropeo che raggruppa le principali forza nazional-popolari continentali, da Forza Nuova ad Alba Dorata, da BNP all’NPD e decine di altri gruppi in tutta Europa, sta assumendo una dimensione internazionale. Siamo pronti ad essere avanguardia dei giovani europei per raccogliere quell’appello che Leon Degrelle lanciò nel suo famoso Appello: nel deserto umano, dove belano tanti montoni, siate leoni!”

Nessun commento:

Posta un commento