giovedì 18 febbraio 2016

SOVRANITÀ, QUESTA SCONOSCIUTA...

L’accordo, frutto di un lungo negoziato, firmato il 21 marzo 2015, viene così giustificato dal Ministero degli Esteri:
“…necessario al fine di definire i confini marittimi alla luce delle norme della Convenzione delle Nazioni Unite sul diritto del mare del 1982, che supera la Convenzione per la delimitazione delle zone di pesca nella baia di Mentone del 18 giugno 1892, convenzione che ha valore consuetudinario, in quanto applicata e mai ratificata, ai fini di colmare un vuoto giuridico… “.
E' vero manca la ratifica (per Costituzione spetta farlo al Parlamento) e nessuno pare saperne nulla, ma in Francia la Gendarmerie Maritime si era mossa come se avesse già un diritto acquisito, con grande gioia dei pescatori sardi che hanno iniziato la sacrosanta protesta facendo esplodere il caso.
Perché non interviene la nostra Guardia Costiera?
Che domanda... non si tratta mica di raccogliere "clienti" per qualche centro d'accoglienza, quel mare particolarmente pescoso possiamo regalarlo ai francesi e che vadano al diavolo quei pezzenti dei pescatori!

Nessun commento:

Posta un commento