lunedì 15 febbraio 2016

PERCHÉ SANREMO È SANREMO...


Mentre il popolo italiano è costretto per legge a pagare il canone Rai‬, l'azienda delle telecomunicazioni di Stato regala compensi milionari a buffoni infiocchettati con nastri arcobaleno per propagandare ed imporre a metà degli italiani la vergognosa promozione dell'utero in affitto con lo squallido spettacolo di un gay miliardario che dice di sentirsi "padre" solo per aver avuto i soldi e la bassezza morale di comprarsi due figli, senza madre, prodotti come bene di consumo ed egoistico capriccio.
Come se non bastasse, tutta la cornice del Festival è stato uno spot scandaloso al ddl Cirinnà, uno schiaffo alla maggioranza degli italiani che non vogliono sentir parlare di unioni in-civili e compravendita di bambini, l'unica categoria per cui non si parla di diritti.
I figli non si comprano. Il grembo delle donne non è in vendita. L'omosessualità non si promuove, non si impone come modello desiderabile, non si pagano e ingrassano le campagne delle lobby gay con i soldi estorti attraverso tasse inique agli italiani.
NO AL CANONE RAI, NO ALLA TV SPAZZATURA, NO DDL CIRINNA', NO OMOSESSUALISMO!



Nessun commento:

Posta un commento