lunedì 30 marzo 2015

Contro la Teoria Gender nelle scuole

Dopo l’accaduto a Milano, anche noi di Forza Nuova Avellino, ci siamo sentiti in dovere di trattare l’argomento della Teoria Gender, che purtroppo è un fenomeno che si sta diffondendo a macchia d’olio su tutto il territorio italiano e non solo. La Teoria Gender è un fallimentare tentativo di cancellare la differenza sostanziale e naturale tra uomo e donna,un indottrinamento ideologico di un pensiero unico fondamentalmente sbagliato; la strategia utilizzata da questo sistema è quello di introdurre nelle scuole fiabe, giochi di ruolo, vere e proprie lezioni di educazione sessuale (liberalismo sessuale), discussioni sul bullismo omofobico e tanto altro… quale modo migliore di plagiare le menti se non dalle fasce più deboli? Quelle dei bambini, i più facilmente condizionabili, stravolgendo le loro vite ed il loro percorso naturale. È la natura che vuole che i maschi facciano i maschi e le femmine facciano le femmine, è un istinto naturale primordiale. Il sistema vuole distruggere il cardine fondamentale della società, ovvero quello della famiglia naturale formata da uomo e donna, che è l’unico modo in cui può avvenire la procreazione, tentando poi di sminuire l’importanza del padre o della madre. Chi non è d’accordo con questo pensiero unico, viene attaccato ed etichettato come retrogrado, omofobo, ecc…. Allora di chi è l’intolleranza? Di certo non la nostra, ma di chi vuole cercare di cancellare l’etichetta di uomo e donna, nel tentativo di eliminare queste differenze che ci sono e sono del tutto naturali. Si vuole convincere la maggioranza delle persone che negando la diversità che c’è’, essa non possa esistere ugualmente, perché ammettendo questa differenza la si considera discriminazione. È per questo che non possiamo rimanere inermi a guardare, mentre viene distrutto l’ordine naturale delle cose. Siamo noi genitori a dover scegliere che tipo di educazione dare ai nostri figli e che valori vogliamo trasmettergli. 

Genitori ribellatevi non state solo a guardare!

Nessun commento:

Posta un commento