domenica 14 dicembre 2014

14/XII/2014 COMIZIO E GAZEBO INFORMATIVO IN PIAZZA UMBERTO I A SOLOFRA


Buona riuscita del PRESIDIO INFORMATIVO IN PIAZZA UMBERTO I A SOLOFRA

Il movimento politico Forza Nuova scende in Piazza, lo fa con un comizio e un gazebo informativo sui programmi per la città conciaria e la questione acqua. La politica solofrana sembra implosa su se stessa a cominciare dal PD locale, che come a livello nazionale e provinciale si ferma agli slogan e si avvita sulle polemiche interne tra un'ala sinistra e una democristiana che non hanno mai ben digerito la loro fusione a freddo. La destra a Solofra praticamente non esiste più e meno male
vista la caratura "impolitica" di certi personaggi che sono scivolati lentamente da AN a La Destra di Storace via via fin verso Fratelli d'Italia, ovvero l'affarismo più becero! Forza Italia è ormai apertamente
un partito con programmi a 360 gradi e adattabili per tutte le stagioni purchè si occupino poltrone.
Allora il senso della proposta coerente e al tempo stesso intransigente del nostro movimento in questo momento storico per la cittadina conciaria, serve proprio a ridare speranza ad una comunità che
si rende conto della necessità di voltare pagina, di ritornare alle radici profonde della propria naturale inclinazione, quella di tornare al lavoro tutti uniti, di ripartire con un progetto serio e concreto che dia di nuovo slancio alla proverbiale voglia di crescere di un popolo, quello solofrano, che si è sempre distinto per la propria laboriosità e voglia di crescere nel benessere e nella prosperità.
Forza Nuova proporrà il proprio programma secco in 5 punti per far risorgere l'economia solofrana, basta divisioni, basta affarismi e clientelismi, basta lotte tra partiti e correnti di partito senza proposte
ma che ubbidiscono solo a logiche che sono al di sopra di loro. Torniamo a crescere ripartendo dal locale, aggregando le forze sane del paese attorno ad un programma che noi lanciamo ma che
siamo pronti a discutere con chi ci sta a non morire democristiani o comunisti, di destra o di sinistra. con chi è slegato dalle vecchie logiche ormai fallimentari che provengono da "Roma ladrona", noi si

degni di pronunciare questo slogan..
NOI VOGLIAMO:
1)Abolizione delle municipalizzate e ritorno ad un sistema pubblico della gestione dei servizi;
2)Bonifica ambientale e monitoraggio del territorio (acqua, aria e terreni);
3)Riqualificazione del Toppolo con la creazione della “Cittadella dell’artigianato e del commercio”;
4)Pedonalizzazione del centro storico con la salvaguardia dei monumenti e la promozione di eventi socioculturali e commerciali di attrazione;
5)“Centro direzionale” per il distretto conciario che coordini le strategie future del settore e proceda alla concreta attuazione del piano di cambio di destinazione degli opifici industriali e della loro riconversione con un sistema  a base consortile/cooperativistico.                

Nessun commento:

Posta un commento