lunedì 24 febbraio 2014

Ciò che realmente sta accadendo in Ucraina...

Il Segretario Nazionale di Forza Nuova,
 Roberto Fiore, in merito alla crisi in
Ucraina,esprime immenso cordoglio
per la morte di decine di persone
proditoriamente uccise da cecchini
 governativi, e si dichiara inoltre
vicino a Svoboda in questo
 momento di gravissima difficoltà.
 In merito alla sostanza della crisi

Fiore dichiara: 


1. L'opposizione nazionalista contro il governo Yanukovich
 è giustificata per il solo fatto che il suo governo e l'oligarchia che  l'appoggia sono corrotti e criminali.

2. E' evidente che l'Unione Europea e in particolar modo gli Stati Uniti
 abbiano cercato di intervenire per allontanare l'Ucraina dall'orbita russa  e per questo hanno, secondo la stessa Victoria Nuland, della segreteria  di stato americana , finanziato un'ala del partito di Yanucovich,
(e non l'estrema destra), si presume per rinfocolare un clima di guerra 
 3. Si segnala inoltre l'intervento di importanti esponenti sionisti, quali  Bernard Henry-Levi, per fomentare lo scontro non con il governo,ma fra la popolazione ucraina occidentale,cattolica e tradizionalmente 
anti-russa e quella orientale filorussa e ortodossa. Questo segue un vecchio schema di stampo anglosassone e sionista, che in base  all'antico precetto del "divide et impera", intende creare zone di  disordine o possibilmente guerra, ovunque si stiano affermando gli interessi sociali e nazionali dei Popoli europei.
 4.Forza Nuova ritiene che debbano essere scongiurati guerre civili,  bagni di sangue e scontri etnici, che sicuramente hanno radici storiche  lontane, ma che non possono fornire ai poteri forti internazionali, su un
piatto d'argento, i motivi per continuare ad imporre le loro feroci politiche.
Forza Nuova saluta come un fatto importante l'imminente accodo che salvaguarderebbe la pace sociale e chiuderebbe i conti con un regime  discreditato e impopolare.

Gli Ucraini son divisi poichè vedono la Russia (ingiustamente)ancora come U.R.S.S. e l'Europa come Stati Uniti.
FN afferma che la Russia di Putin è ben lontana dall'essere comunista e che contro l'attacco al Cattolicesimo ed alla Famiglia  Putin sia il Faro d'europa.
Palese che non siamo totalmente d'accordo con SVODOVA, che reputano giusto una TERZA POSIZIONE (nè America né Russia) in realtà, a nostro parere non tanto "TERZA".

Nessun commento:

Posta un commento