martedì 5 marzo 2013

PERCHE' E' NECESSARIO IL BLOCCO ALL'IMMIGRAZIONE


L'ITALIA HA 850.000 cassintegrati ITALIANI e 3 milioni di disoccupati; possiamo permetterci il buonismo dell'immigrazione extra-nazionale? Questa e' FOLLIA CAPISTALISTICA E INTERNAZIONALISTA! Ogni rivoluzione a casa sua.

L'IMMIGRAZIONE:

1)INTERNAZIONALIZZA LA PATRIA INVADENDOLA "DOLCEMENTE"

2)ABBASSA I COSTI DEL LAVORO E CREA SFRUTTAMENTO E LAVORO NERO (ROSARNO DOCET)

3)SOTTRAE ESPERIENZE LAVORATI NECESSARISSIME ALL'AUTARCHIA NAZIONALE

4)FA AUMENTARE LA DELINQUNA

5)NON FAVORISCE LO SVILUPPO DELLE NAZIONI POVERE

La chiesa post-conciliare con buonismo fa il gioco del NUOVO ORDINE MONDIALE:

Quando si vuole mettere in pratica la vera CARITA' ad un barbone ai semafori per esempio, basta "allevarlo" con cibo e sigarette oppure lo si toglie dalla strada (anche con le cattive ) e gli si permette un lavoro, una casa, la tranquillità?
Evidentemente "costa " piu' sacrificio, ma la civilta' l'ha sempre richiesta...

FORZA NUOVA SI RICHIAMA AL CATTOLICESIMO TRADIZIONALE
IL CONCILIO VATICANO II FU VOLUTO DALLA MASSONERIA PER APRIRE
LA CHIESA AL NUOVO ORDINE MONDIALE.

 La Chiesa prima di questo concilio maledetto era dottrinalmente per un protezionismo economico.Leone XIII NELLA rerum novarum e populorum progressi afferma che se l'immigrazione e' dannosa per che l'accetta la si puo' bloccare.
Ad ogni nazione appartiene un popolo come ad ogni popolo una nazione !
Prima d'esser cittadini del mondo siam cittadini di un paese , di una nazione, di alcune culture; e' ingiusto prescindere da tutto cio' in nome di un mondialismo sterile, improduttivo ed in accordo ai poteri massonici e mondialisti. Quello che noi vogliamo e' incentrare IL CONCETTO DI "PREFERENZA NAZIONALE" a favore dei nostri concittadini prima e poi del volenteroso e bravo immigrato.
Le case popolari, i posti all'asilo, come il lavoro van prima date agli italiani e poi al bravo immigrato.

IN SVIZZERA mio zio mi raccontava che gia' negli anni 50 esisteva questo concetto di PREFERENZA NAZIONALE. Passavi la frontiera se AVEVI GIA' un lavoro ed avevi superato le visite mediche.
CHE RUOLO HA LA BOSSI-FINI SENZA LE FRONTIERE ? E' tutta un'illusione.......
Con il TRATTATO DI SCHENGHEN (che abbatte le frontiere tra gli stati europei..... e non solo ) c'e libera
circolazione di cittadini senza compiere illegalità. E' TUTTO ORO QUELLO CHE LUCCICA? A me sembra solo placcato quest'oro..........La storia, secondo cui gli immigrati svolgono «quei lavori che noi non vogliamo piú fare»n neppure regge, e per ben due motivi, che ti espongo.

1)Il primo, quei lavori non li vogliamo fare (in molti) perché sono sottopagati. Eppure di italiani che vanno a
raccogliere le fragole e i pomodori sta’ certo che ce ne sono, te lo assicuro parlandoti dal meridione agricolo italiano. Sai quant’è il salario d’un bracciante agricolo? Venticinque euro, per otto ore in serra: nessuno lo farebbe, non solo un italiano. Non lo farebbe a meno che non ha una famiglia da sfamare, o a meno che la sua famiglia riesca a mantenerla con cinque euri al giorno che manda ― che ne so ― in Gana. Lo sappiamo vero, perché i prezzi sono bassi? Lo dice anche Rosoni perché: se molti immigrati se ne andassero, mancherebbe un bel po’ di manodopera, e allora vedi come il potere contrattuale passerebbe nelle mani di quelli che lavorano, degli italiani che lavorano. Ma di quelli pare non importi nulla a nessuno.

2)Il secondo, quei lavori non li vogliamo fare (in molti) perché siamo bombardati da messaggi alienanti e plagianti da parte della televisione, che ci dicono che fare l’agricoltore o il calzolajo è un mestiere da falliti e che è meglio andare all’università e fare il dottorato per mille euri al mese, e questi messaggi li mandano Silvio, Bersani ed i loro amici imprenditori. Silvio, quello che mezza Italia disprezza (me compreso), e che praticamente la STESSA mezza Italia (me escluso, te compreso) aiuta sostenendo l’immigrazione che ha il solo fine di fornire manodopera a costo zero agli imprenditori. Ma da che parte state? Da quella dei lavoratori o da quella degli imprenditori? Non lo sapete che Zaia ha fatto entrare altri 80.000 lavoratori stranieri pella prossima estate? È veramente curioso osservare questa vostra unità d’intenti: me la spieghi?
Gli immigrati, e prego chiunque di dimostrarmi il contrario, PORTANO VIA IL LAVORO agli italiani, cosí
come un nuovo culo porta via la sedia da sotto a un altro culo. I piú deboli qui sono gli italiani, se non ve ne siete ancora accorti. No, non ve ne siete accorti, visto che in quei deboli ci sono anche molti di voi, ma che ciò nonostante non smettono di dar man forte a Silvio e alla sua politica d’immigrazione schiavista e incontrollata. Peccato che le parti degli italiani non le prende mai nessuno: del resto se non lo fanno loro stessi, chi dovrebbe farlo?

DOBBIAMO AIUTATRE I POPOLI A NON LASCIARE LA PROPRIA TERRA PER NECESSITA'. COSTRUIRE INFRASTRUTTURE SERIE SENZA SFRUTTAMENTO NELLE LORO NAZIONI......
SE SI VUOLE AIUTARE UN BAMBINO GLI SI INSEGNA A PESCARE; E' PALLIATIVO E SCHIAVISTISCO REGALARGLI SOLO DEL PESCE !

ENRICO MATTEI (fondatore dell' eni ) utilizzava il petrolio delle nazioni che ospitavano i suoi giacimenti lasciando il 50 % dei ricavi alla nazione ospitante : E' STATO UCCISO DAI POTERI FORTI PERCHE'
SCOMODO, COME HEIDER IN AUSTRIA. Quando ci sara' la crisi del capitalismo su scala mondiale i popoli insorgeranno e li' che si fa' ? La nostra politica non e' mai fallita (non come il comunismo ed il capitalismo sfrenato ). APRITE GLI OCCHI ED INSORGETE CONTRO CHI FA' FINTA DI RAPPRESENTARVI.

SOLO POLTRONE E NULLA PIU'.............

Nessun commento:

Posta un commento