mercoledì 6 marzo 2013

L'Italia sarà sottomessa ancora una volta ai diktat di Bruxelles e della BCE

Durante tutta la campagna elettorale Forza Nuova ha affermato che qualsiasi grande partito, compreso quello di Grillo, fosse andato al Governo, sarebbe stato sottomesso ai diktat di Bruxelles e della BCE. E’ questo lo scenario che si profila infatti a poche settimane dal voto, con la volontà da parte di tutti di accordarsi su un nuovo esecutivo tecnico, guidato, probabilmente, da quegli stessi personaggi, come Corrado Passera o Anna Maria Cancellieri, che hanno portato l’ Italia alla rovina” dichiara Roberto Fiore, Segretario Nazionale di Forza Nuova, “Nella sostanza, quindi, possiamo affermare che non è cambiato proprio nulla. Forza Nuova, da parte sua, contesterà duramente la scelta di un nuovo esecutivo tecnico che prolungherebbe l’ instabilità politica ed economica del nostro paese facendo gli interessi dei banchieri,di Bruxelles e della finanza internazionale. Ci auguriamo dunque che, nella spaccatura che si profila inevitabile all’ interno del Movimento 5 Stelle, prevalga la linea di quegli elementi, come per esempio la neo capogruppo alla Camera Lombardi, che hanno espresso posizioni politiche condivisibili sul ruolo dello Stato forte, dell’ assistenza sociale e della difesa della famiglia, e che si rivada al voto premiando le compagini politiche più radicali su questi temi.”

FORZA NUOVA
Segreteria Nazionale - Ufficio Stampa


Nessun commento:

Posta un commento