lunedì 13 agosto 2012

IN RICORDO DEI MARTIRI E GLI ESULI ITALIANI DEL FRIULI,ISTRIA E DALMAZIA MORTI NEL SILENZIO DELLA STORIA


9 febbraio 2010

Con la legge 30 marzo 2004 nr.92 la Repubblica Italiana ha riconosciuto il 10 Febbraio quale”GIORNO DEL RICORDO”,per conservare e rinnovare la memoria della tragedia delle vittime delle Foibe e delle popolazioni istriane,fiumane e dalmate costrette all’esodo dalle loro terre nel secondo dopoguerra.
Il 10 febbraio è il giorno che l’Italia dedica alla memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle Foibe.
Pochi sanno nel 2010,che più di 20.000 italiani,negli anni drammatici a cavallo del 1945,sono stati torturati e uccisi a Trieste e nell’Istria controllata dai partigiani comunisti di Tito.
Gran parte di questa gente,venne gettata(molte delle quali ancora vive)dentro le voragini naturali disseminate sull’altopiano del Carso,le stesse “FOIBE”.
A più di sessant’anni di distanza,i militanti di Forza Nuova Montella,vogliono far conoscere questa tragedia a chi non ne ha mai sentito parlare,a chi sui libri di scuola non ha trovato il capitolo “Foibe”,a chi non ha mai avuto risposta alla domanda”cosa sono le Foibe?”
Gli stessi vogliono anche capire perché,a guerra ormai finita,migliaia di persone hanno perso la vita per mano dei partigiani comunisti e perché,per sessant’anni,la storia d’Italia è stata parzialmente cancellata,perchè ci sono ancora tombe senza nome e senza fiori,perché la storia d’italia è andata avanti tra silenzi e falsificazioni.
Ora non sarà più consentito alla storia di smarrire l’altra metà della memoria.
I nostri deportati,infoibati,fucilati,annegati o lasciati morire di stenti e malattie nei campi di concentramento jugoslavi,non sono più morti di serie B.
In ricordo del sacrificio e del martirio di migliaia di italiani e italiane,laici e religiosi,immolati sull’altare dell’odio comunista e della pulizia etnica.Forza Nuova Montella intende commemorare e ricordare tutte le vittime delle Foibe il giorno 10 FEBBRAIO ALLE ORE 17.30,PRESSO LA CHIESA MADRE OVE SARA’ CELEBRATA UNA SANTA MESSA.


TUTTA LA CITTADINANZA,IL SINDACO,L’AMMINISTRAZIONE COMUNALE,LE ASSOCIAZIONI E LE ISTITUZIONI SONO INVITATE A PARTECIPARE
LA VERITA’ NON PUO’ ESSERE INFOIBATA

FN MONTELLA

Nessun commento:

Posta un commento